News

Regolamento edilizio tipo, cosa c'è da sapere per il calcolo delle volumetrie

26/02/2021 – Quando si progetta un intervento edilizio, le volumetrie devono essere calcolate in base al Regolamento Edilizio Tipo (RET) o a quello comunale? La domanda ha creato parecchi dubbi e dato luogo a contenziosi, ma il Consiglio di Stato, con la sentenza 1339/2021 mette ordine sull’argomento.   Regolamento edilizio e calcolo delle volumetrie, il caso Il caso è nato dal contenzioso tra un Comune della Puglia e un’impresa. Il Comune aveva annullato la SCIA presentata dall’impresa sostenendo che avesse conteggiato in eccesso la volumetria realizzabile.   Secondo il Comune, la società non aveva conteggiato nella volumetria gli spazi qualificati come “superfici accessorie” dal RET (recepito dalla Puglia con la Delibera 554/2017, con la LR 11/2017 e successivamente spiegato con la Delibera 1550/2019). La società avrebbe dovuto computarli perché il Comune non aveva ancora adeguato il suo Regolamento edilizio.. Continua a leggere su Edilportale.com

Gare BIM: nel 2020 aumentate del 17%, sono l'8,7% del totale

26/02/2021 - Nel 2020 le gare BIM per progettazioni e servizi tecnici sono aumentate del 17% arrivando a costituire l’8,7% del totale. Tuttavia, è ancora rilevante la disomogeneità dei bandi e l’assenza di capitolati informativi. Per questo, le società di ingegneria e architettura chiedono investimenti per l’innovazione dei processi e per la formazione dei tecnici.   Ieri è stato presentato il quarto Rapporto sulle gare pubbliche 2020 che prevedono l’utilizzo delle metodologie digitali BIM nell’ambito delle procedure di affidamento di servizi di ingegneria e architettura, realizzato da OICE, l’Associazione delle società di ingegneria e architettura.   Gare BIM: nel 2020 aumento del 17%, sono l’8,7% del totale I dati 2020 dimostrano, dopo la crescita del 2019 (+58,3% sul 2018), un ulteriore balzo del 17,2% sul totale del numero delle gare dell’anno precedente ed evidenziano come.. Continua a leggere su Edilportale.com

Involucro edilizio, il comparto ha superato la fase acuta della crisi

26/02/2021 - Per il settore delle costruzioni, il 2020 si è chiuso con un -6,5% e per il 2021 si prevede un rimbalzo del +3,6%. Strettamente connesso a questo trend, è quello del settore dei serramenti e delle facciate continue che ha perso il 7,7% nel 2020 e risalirà del 3,9% nel 2021, con una perdita di 368 milioni di euro, su un valore complessivo di mercato di 4,4 miliardi di euro.   I bonus per la riqualificazione energetica hanno significativamente sostenuto la domanda di serramenti ma per il 2020 si stima un ridimensionamento a 1.352 milioni di euro, rispetto ai 1.750 milioni di euro del 2019. In generale, il mercato continuerà ad essere trainato dal settore del recupero residenziale, che è quello maggiormente incentivato dalle detrazioni fiscali.   I dati arrivano dal ‘Rapporto UNICMI 2021 sul mercato dell’involucro edilizio’ presentato mercoledì scorso da Carmine Garzia, responsabile.. Continua a leggere su Edilportale.com

Urbanistica, la Liguria modifica la legge regionale

26/02/2021 - Rimettere la pianificazione dei servizi e delle infrastrutture pubbliche al centro delle politiche urbanistiche, renderla il fulcro attorno al quale costruire assetti insediativi caratterizzati dall’assenza di consumo di suolo agricolo e naturale, orientati al recupero edilizio e alla rigenerazione urbana oltre alla equilibrata localizzazione dei servizi generali e di prossimità.   È l’obiettivo del disegno di legge di modifica della LR 36/1997 in materia urbanistica della Regione Liguria, proposta dell’Assessore all’Urbanistica Marco Scajola, che la Giunta Regionale ha approvato ieri.   Le ‘città’ e i ‘poli attrattori dell’entroterra’  Le modifiche riguardano i comuni a cui il piano territoriale regionale, in corso di definizione, e a seguito del confronto con il territorio, attribuirà la qualifica di città (capoluoghi, conurbazioni costiere e valli urbane) e per.. Continua a leggere su Edilportale.com

Come eliminare la muffa con i cicli di risanamento

26/02/2021 - La presenza di muffe in casa è uno tra gli elementi principali dell’inquinamento indoor. Oltre che totalmente antiestetiche, sono pericolose per la salute degli abitanti della casa. Infatti, possono causare senso di stanchezza, allergie e irritazioni alle vie respiratorie.   Quando il problema si presenta bisogna intervenire prontamente per debellarlo. La muffa non fa preferenze; se si creano le condizioni favorevoli alla sua proliferazione, intacca e attacca indistintamente le superfici, che siano intonacate, in legno, plastica, cellulosa ecc.   In questo focus analizzeremo quelli che sono i cicli di risanamento antimuffa. Per farlo, abbiamo realizzato una doppia intervista coinvolgendo due aziende leader nel settore, FILA e CAP ARREGHINI.   FILA, tramite la voce di Elisa Goldin, assistente tecnico, ci aiuterà a comprendere quali sono i trattamenti da eseguire sulle superfici per eliminare le colonie di muffa.   A CAP ARREGHINI,.. Continua a leggere su Edilportale.com

Messa in sicurezza edifici e territorio, assegnati 1,85 miliardi di euro

25/02/2021 – Il Ministero dell’Interno ha assegnato ai Comuni 1,85 miliardi di euro per interventi di messa in sicurezza degli edifici e del territorio.   È stato pubblicato sul sito del Ministero il DM 23 febbraio 2021 con cui è stata stilata la graduatoria delle richieste e sono state ripartite le risorse per il 2021. Sono 1912 i Comuni beneficiari, che realizzeranno 2846 interventi di tutela dal rischio idrogeologico, messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti e messa in sicurezza ed efficientamento energetico degli edifici. Particolare attenzione è riservata all'eliminazione delle barriere architettoniche che, se non correttamente attuata, può causare il taglio dello stanziamento assegnato.   Messa in sicurezza edifici e territorio, i Comuni beneficiari Le istanze per la richiesta delle risorse sono state trasmesse dai Comuni entro il 15 settembre 2020. In tutto sono arrivate al Ministero 9.151 richieste per oltre 5.. Continua a leggere su Edilportale.com

Bandi di progettazione, 2020 in ripresa ma ancora tante le irregolarità

25/02/2021 - Nel corso del 2020, nonostante gli effetti della pandemia, il settore dei concorsi e dei servizi di architettura e ingegneria mostrano segni molto incoraggianti di ripresa. Ma non mancano le criticità: la maggior parte dei bandi non rispetta la normativa in materia di corrispettivi.   I dati arrivano dal Report appena pubblicato dall’Osservatorio Nazionale sui Servizi di Architettura e Ingegneria (ONSAI) del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC) e del CRESME.   Bandi e concorsi, in crescita i dati del 2020 Relativamente ai servizi di architettura e ingegneria, l’ONSAI ha registrato, rispetto al 2019, un incremento dei bandi di progettazione, direzione lavori e collaudo, pari all’8,5% per numero e al 50,2% per importo dei lavori. Per i concorsi, è stata rilevata una certa stabilità rispetto all’anno precedente in termini di numero, ma al tempo stesso un incremento,.. Continua a leggere su Edilportale.com

Emilia Romagna, semplificate le pratiche edilizie e quelle per il superbonus 110%

25/02/2021 - Sarà operativa in tutta la Regione Emilia Romagna dalla seconda metà dell’anno la piattaforma telematica unitaria che consentirà ai tecnici di presentare online tutte le pratiche edilizie.   La piattaforma garantirà tempi certi e darà la possibilità di verificare lo stato di avanzamento dei procedimenti, a partire da quelli relativi al superbonus 110%.   Nei giorni scorsi è stato firmato a Bologna il protocollo tra la Regione e i Comuni di Reggio Emilia e Ravenna, nei quali si partirà in via sperimentale.   La nuova piattaforma - spiega la Regione - sarà un’unica scrivania digitale per semplificare i procedimenti edilizi, a disposizione di ingegneri, architetti, geometri, con un duplice obiettivo: un aiuto concreto ai professionisti che saranno facilitati nel lavoro quotidiano ed aiutati nella compilazione e trasmissione degli atti, ma anche.. Continua a leggere su Edilportale.com

Antincendio, ennesima proroga per l'adeguamento

25/02/2021 – Come ogni anno, il Milleproroghe fa slittare i termini entro i quali scuole, asili nido e strutture ricettive devono adeguarsi alla normativa antincendio.   Antincendio scuole e asili nido, adeguamento entro il 3 dicembre 2022 Per effetto del Milleproroghe, slitta dal 31 dicembre 2021 al 31 dicembre 2022 il termine per completare l’adeguamento alla normativa antincendio negli edifici scolastici e nei locali adibiti a scuola.   È stato prorogato al 31 dicembre 2022 anche il termine per l’adeguamento degli asili nido. La deadline per questi edifici è scaduta il 31 dicembre 2019.   Antincendio strutture ricettive, adeguamento entro 2021 o 2022 Il termine per l’adeguamento delle strutture ricettive con oltre 25 posti letto passa dal 31 dicembre 2020 al 31 dicembre 2021. Per l’adeguamento, bisognerà presentare la SCIA parziale entro il 30 giugno 2021.   Nelle strutture ricettive situate nelle zone.. Continua a leggere su Edilportale.com

Superbonus, più tempo per scegliere sconto in fattura e cessione del credito

24/02/2021 - L’Agenzia delle Entrate ha prorogato dal 16 al 31 marzo 2021 il termine per l’invio telematico della comunicazione con cui il contribuente, per fruire del superbonus in relazione alle spese sostenute nel 2020, informa l’Agenzia di aver optato, al posto dell’utilizzo diretto della detrazione, per lo sconto in fattura o per la cessione del credito.   La proroga è stata decisa dal direttore dell’Agenzia, Enrico Maria Ruffini, per accogliere la richiesta di operatori, consulenti e relative associazioni di categoria, di avere altri giorni a disposizione per predisporre e trasmettere le comunicazioni con le opzioni.   Il Decreto Rilancio - ricorda la nota delle Entrate - ha previsto che, ai fini del superbonus e di altre detrazioni spettanti per diversi interventi edilizi, il beneficiario può optare, al posto dell’utilizzo diretto della detrazione, per un contributo anticipato sotto forma.. Continua a leggere su Edilportale.com