News

23/05/2019 - Subappalto entro il 40% dell'importo complessivo della gara e procedura negoziata fino a 1 milione di euro. Lo prevedono due emendamenti al ddl Sblocca Cantieri approvati dalle Commissioni Lavori Pubblici e Territorio del Senato.   Subappalto, limite al 40% La possibilità di ricorrere al subappalto dovrà essere indicata dalle stazioni appaltanti nel bando di gara. La stazione appaltante di volta in volta indicherà la soglia massima, che non potrà superare la quota del 40% dell'importo complessivo del contratto di lavori, servizi o forniture. L’emendamento approvato pone una soluzione intermedia tra il limite del 30% fissato dal Codice Appalti e quello del 50% previsto dal DL Sblocca Cantieri.   Codice Appalti, le soglie per la procedura negoziata In base all’emendamento targato Lega, nelle gare di importo compreso tra 40mila euro e 150mila euro per i lavori, o fino alle soglie comunitarie.. Continua a leggere su Edilportale.com

23/05/2019 - Chi acquista un appartamento dall'impresa che ha ristrutturato l’immobile ha diritto al bonus ristrutturazione solo per le spese riferibili alla parte esistente dell’immobile e non per quelle relative all’ampliamento dell’edificio. Lo afferma l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 150/2019 fornita ad un’impresa di costruzione che intende realizzare un intervento edilizio di ristrutturazione e ampliamento su un immobile recentemente acquistato e da rivendere successivamente a terzi.   L’impresa, in vista della vendita degli appartamenti, ha dunque chiesto se i futuri acquirenti potranno godere del bonus ristrutturazione previsto per l’acquisto (o l’assegnazione) di immobili già ristrutturati o se, invece, l’intervento possa essere considerato come mera ristrutturazione edilizia scorporando, in proporzione dal prezzo di vendita delle singole unità immobiliari, la quota parte relativa all’ampliamento. L’Agenzia.. Continua a leggere su Edilportale.com

23/05/2019 – La Sicilia ha recepito la norma nazionale relativa agli interventi esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti ad autorizzazione semplificata.   È stata, infatti, pubblicata sulla Gazzetta Regionale la Legge 5/2019 con cui la Regione ha adottato l'articolo 13 del DPR 31/2017, in vigore dal 6 aprile 2017 nelle regioni a statuto ordinario. La norma, infatti, si applicava da subito nelle Regioni a statuto ordinario, mentre nelle Regioni a statuto speciale e nelle Province autonome di Trento e di Bolzano deve essere attuata con specifico atto.   Autorizzazione paesaggistica semplificata in Sicilia: cosa prevede Adottando quanto prescritto dal DPR 31/2107, anche la Legge regionale individua i 31 interventi liberi e 42 di modesta entità che possono seguire l'iter semplificato.   Nell’Allegato A vengono definiti i piccoli interventi che, anche se realizzati su beni vincolati, sono esclusi dall’autorizzazione.. Continua a leggere su Edilportale.com

23/05/2019 - La Toscana avrà presto una legge sul giusto compenso delle prestazioni erogate dai professionisti nei confronti sia della pubblica amministrazione che dei privati.   Lo fa sapere la Regione in un comunicato che annuncia l’approvazione da parte della Giunta regionale, su richiesta del presidente della Regione e dell’assessore alla presidenza, della proposta di legge “Disposizioni per la tutela delle prestazioni professionali rese a favore delle Amministrazioni regionale e locale e della committenza privata nell’ambito di procedimenti amministrativi”.   Il dispositivo - spiega la nota - prevede che, nelle procedure di acquisizione da parte della Regione dei servizi professionali erogati dai professionisti (come architetti, ingegneri, geometri, geologi, ecc.), le loro prestazioni devono essere remunerate secondo il principio del giusto compenso, in proporzione alla quantità, alla qualità, al contenuto, ovvero sulla.. Continua a leggere su Edilportale.com

23/05/2019 – Si è svolta ieri, a Roma, la quattordicesima tappa di Edilportale Tour 2019. Il dibattito si è focalizzato sul modo in cui il BIM sta cambiando la vita dei progettisti, portandoli ad una maggiore condivisione.   Ad aprire i lavori Juri Franzosi, responsabile FIDEC, che ha spiegato l’importanza di creare ‘connessioni’ tra i diversi attori della filiera, obiettivo raggiunto con la prima edizione del Forum Italiano delle Costruzioni. Le opportunità ci sono ma spesso gli attori della filiera sono avversari tra loro. È questa la tendenza da invertire per uscire dalla crisi.   L’importanza della condivisione cresce quando si parla di digitalizzazione e BIM, come ha mostrato l’architetto Susanna Eloisa dello Studio Alvisi Kirimoto +Partners attraverso alcuni esempi di progetti realizzati dallo studio. L’architetto Eloisa ha spiegato che le idee e le ispirazioni dello studio partono sempre.. Continua a leggere su Edilportale.com

23/05/2019 – Grazie ad un’adeguata illuminazione per esterni è possibile vivere il proprio giardino anche in assenza di luce del sole. Inoltre, la corretta illuminazione artificiale esterna è fondamentale per vivere in sicurezza e raggiungere agevolmente l’ingresso della propria abitazione.     Illuminazione per esterni: che caratteristiche deve avere I sistemi illuminanti per esterni devono resistere all'umidità, agli agenti atmosferici e agli sbalzi termici; generalmente, infatti, sono realizzati con materiali a tenuta stagna ed anticorrosione.   Per valutare il grado di protezione degli impianti luminosi si ricorre alla Norma CEI 70-1 (Norma italiana che corrisponde alla EN 60529) che descrive il grado di protezione dell’involucro (IP) di apparecchiature elettriche con tensione nominale non superiore a 72.5KV. Esiste anche il grado di protezione IK che indica il grado di resistenza meccanica.. Continua a leggere su Edilportale.com

22/05/2019 - Giunto alla sua quarta edizione, il roadshow punta al mondo della progettazione come punto nevralgico del sistema che porta all’innovazione del costruire. I temi proposti incroceranno BMS e BEMS con efficienza energetica, connettività a banda ultra larga, automazione d’edificio, system integration, proponendo una visione globale della progettazione 4.0. L'evento, organizzato da Anitec-Assinform, l’anima high tech di Confindustria, e promosso da ANCE, l’associazione italiana dei costruttori edili in collaborazione con Smart Building Italia, ha come titolo "La progettazione impiantistica dell'edificio 4.0" e mira a coinvolgere nel processo di innovazione impiantistica i progettisti. Proprio la progettazione, infatti, costituisce il momento cardine dell’edilizia 4.0, ovvero degli edifici in rete, intelligenti ed ecocompatibili e i progettisti costituiscono i principali influencer nelle scelte della committenza.    Le.. Continua a leggere su Edilportale.com

22/05/2019 – Il proprietario di un terreno su cui sono presenti opere edilizie abusive è responsabile anche se i manufatti sono stati realizzati da altri. Lo ha affermato la Corte di Cassazione con la sentenza 19225/2019.   Abusi edilizi, risponde il proprietario del terreno La Cassazione ha spiegato che la responsabilità dell’abuso edilizio da parte del proprietario del terreno può essere desunta da elementi oggettivi, come la piena disponibilità giuridica e di fatto del suolo, la sua presenza sul luogo, lo svolgimento di attività di vigilanza sul bene, l’interesse a edificare una nuova costruzione e il legame di parentela con il committente dei lavori.   Si tratta di elementi che normalmente si presumono. È infatti difficile che il proprietario di un terreno, presente sul posto, non sia a conoscenza delle attività che vi si svolgono.   Per questi motivi, hanno illustrato i giudici, grava sull’interessato.. Continua a leggere su Edilportale.com

22/05/2019 - Come era da attendersi, purtroppo, l’ennesima tornata di revisione delle norme di settore rischia di scatenare una stagione di inaridimento del mercato delle progettazioni che è in calo ad aprile, dopo che a marzo si erano raggiunti valori record: infatti nel mese sono state bandite 182 gare (di cui 50 sopra soglia), con un valore di 51,9 milioni di euro (45,4 sopra soglia); rispetto al precedente mese di marzo il numero cala del 31,8% e il valore del 45,6%. Il confronto con aprile 2018 vede il numero calare del 33,3% e il valore del 10,1%.   I dati del primo quadrimestre, sempre per la sola progettazione, mostrano il valore ancora in campo positivo: nei primi quattro mesi del 2019 le gare sono state 864 (229 soprasoglia) per un valore di 234,4 milioni di euro (202,5 sopra soglia), il valore cresce del 28,6%, ma il numero cala del 23,1%. L’andamento positivo del mercato è dovuto ai bandi sopra soglia che crescono del 27,2% in numero e del.. Continua a leggere su Edilportale.com

22/05/2019 - I Paesi membri dell’Unione europea sono alle prese con il recepimento della Direttiva 2018/844/UE (EPBD) sul rendimento energetico degli edifici e, in particolare, delle norme relative alla ristrutturazione. Per aiutarli ad interpretarli ed applicare al meglio le nuove regole, la Commissione europea ha pubblicato la Raccomandazione 786 dell’8 maggio 2019.   Le modifiche alla Direttiva EPBD concordate lo scorso anno - spiega la Commissione UE - creano un chiaro percorso verso il raggiungimento di uno stock di edifici a emissioni ridotte e a zero nell’Unione entro il 2050, scandito da tabelle di marcia nazionali e da finanziamenti e investimenti pubblici e privati.   Gli Stati membri - ricorda la UE - devono adottare strategie nazionali di ristrutturazione a lungo termine con una solida componente finanziaria per garantire la trasformazione degli edifici esistenti in edifici ad alta efficienza energetica e decarbonizzati e facilitare la transizione.. Continua a leggere su Edilportale.com