News

17/10/2018 – Liberare 4,2 miliardi di euro che le Regioni potranno investire per la messa in sicurezza antisismica, il dissesto idrogeologico, i trasporti e l’edilizia residenziale e sanitaria. È l’obiettivo dell’accordo siglato in Conferenza Stato – Regioni, che dovrà ora essere inserito nella legge di Bilancio per il 2019.   Investimenti delle Regioni, in arrivo 4,2 miliardi di euro Le risorse derivano da avanzi di amministrazione che le Regioni hanno chiesto di poter spendere, così come già concesso ai Comuni. Ricordiamo infatti che, con due pronunce del 2007 e del 2008, la Corte Costituzionale ha stabilito che gli avanzi sono già nella disponibilità degli Enti e restano agli Enti.   Se l'accordo verrà ratificato nella legge di Bilancio, le Regioni avranno a disposizione 2,5 miliardi per il 2019 e 1,7 miliardi per il 2020 da investire in interventi da realizzare nei prossimi cinque anni.   L’accordo.. Continua a leggere su Edilportale.com

17/10/2018 - “Entro novembre il famigerato Codice Appalti sarà smontato e riscritto con chi lavora”. Lo ha annunciato ieri il vicepremier Matteo Salvini ai costruttori dell’Ance riuniti in Assemblea Pubblica. “Lavorerò perché l’Italia abbia più infrastrutture, più strade, più ferrovie, più ponti; non credo alla decrescita infelice, credo alla crescita” - ha detto il vicepremier.   Salvini ha anticipato che saranno innalzati alcuni tetti che impediscono agli enti locali di dare appalti con assegnazione diretta. Il riferimento è al tetto oggi fissato a 40.000 euro, che potrebbe salire a 221.000 euro, ipotesi contro la quale si è espressa l’Oice.   Ance: ‘viviamo in un Paese insicuro’ La relazione del Presidente Ance, Gabriele Buia, si è aperta con i consueti dati negativi del settore edile: gli investimenti in opere pubbliche sono calati di oltre.. Continua a leggere su Edilportale.com

17/10/2018 - “Sarebbe un duro colpo alla legalità e alla trasparenza innalzare da 40mila a 221mila euro la soglia entro la quale si può ricorrere agli affidamenti diretti o senza gara, così come annunciato dal vicepremier e ministro dell’interno, Matteo Salvini. Voler smontare il Codice degli Appalti non significa affatto intraprendere la strada verso nuovi e virtuosi processi di semplificazione perché, al contrario, si lascerebbe nuovo e maggiore spazio alla opacità che, troppo spesso, caratterizza gli affidamenti diretti”.   Lo ha dichiarato Giuseppe Cappochin, Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori. Contrarietà a questa ipotesi è stata espressa anche dall'OICE.   “A prescindere dalle soglie che definiscono le tipologie delle procedure di affidamento per la progettazione - ha detto ancora - e proprio in nome della qualità, trasparenza.. Continua a leggere su Edilportale.com

17/10/2018 - A settembre torna a crescere il valore dei bandi di progettazione di opere pubbliche, sono state infatti bandite 245 gare (39 soprasoglia), per un valore di 36,9 milioni di euro (28,3 soprasoglia), rispetto al precedente mese di agosto il numero cala del 12,2% ma il loro valore cresce del 24,2%, rispetto a settembre 2017, -10,6% in numero e -1,6% in valore.   Il valore messo in gara nei nove mesi del 2018 per la progettazione è tutto in campo negativo: le gare sono state 2.357 per un importo complessivo di 396,1 milioni di euro, -8,8% in numero e -10,9% in valore rispetto ai primi nove mesi del 2017.   Secondo l’osservatorio OICE-Informatel, aggiornato al 30 settembre, nei nove mesi del 2018, per il totale dei servizi di ingegneria e architettura sono state bandite 4.304 gare per un importo complessivo di 844,0 milioni di euro che, confrontati con i primi nove mesi del 2017, mostrano il calo dell’1,6% nel numero (+22,1% sopra soglia) ma l’aumento.. Continua a leggere su Edilportale.com

17/10/2018 – Apre i battenti oggi a Bologna la 53esima edizione di SAIE, appuntamento che per quattro giorni presenterà le tecnologie e i prodotti più innovativi del settore.   Tra le principali novità dell’edizione 2018: - Digital&BIM Italia Conference Lab - Progettazione di servizi per l’immobiliare e le infrastrutture - Digitalizzazione e committenza pubblica per le piccole opere. La Regione Sardegna presenta il suo piano per la riqualificazione dell’edilizia scolastica. - Infrastrutture e manutenzione delle grandi opere. Presente anche l’Ad di Anas - Sperimentazione e interattività con i visitatori Quattro i focus tematici dedicati rispettivamente a: recupero e protezione sismica, riqualificazione energetica, digitalizzazione e BIM, infrastrutture e territorio. Attenzione anche all’architettura di qualità, all’impiantistica di ultima generazione.. Continua a leggere su Edilportale.com

16/10/2018 - Il Consiglio dei Ministri, nella seduta di ieri sera, ha dato il via libera al disegno di legge di Legge di Bilancio 2019 ‘Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021’ e ai due DL ‘Disposizioni urgenti in materia fiscale’ e ‘Disposizioni urgenti per la deburocratizzazione, la tutela della salute, le politiche attive del lavoro e altre esigenze indifferibili’, cioè il Decreto Fiscale e il Decreto Semplificazione.   Subito dopo la seduta il Documento programmatico di Bilancio 2019 è stato inviato a Bruxelles. Vediamo le misure di interesse per il nostro settore:   Flat Tax 15% per Partite Iva fino a 65 mila euro Il disegno di legge di Legge di Bilancio 2019 estende la soglia del regime forfettario fino a 65 mila euro, prevedendo un’aliquota piatta al 15%. Si tratta di una misura ampiamente annunciata che alza a 65.000 euro il tetto.. Continua a leggere su Edilportale.com

16/10/2018 – Rimanere competitivi sul mercato della progettazione e avere più opportunità di lavoro. Sono i motivi che spingono i progettisti a passare alla metodologia BIM. Sia per i professionisti che già operano in BIM, sia per quelli che stanno studiando o pensano di farlo in futuro, è il software Revit a rappresentare la transizione.   Con un nuovo sondaggio, Edilportale ha fotografato la situazione dei professionisti, degli strumenti a disposizione per trovare nuove opportunità lavorative e delle difficoltà che talvolta rallentano o impediscono il passaggio al nuovo metodo.   Al sondaggio hanno risposto prentemente architetti (37%), ingegneri (28%) e geometri (17%), ma hanno partecipato anche altre categorie di professionisti, come designer e periti industriali. A mostrare maggiore sensibilità per il sondaggio sono stati i professionisti tra i 36 e i 55 anni, cioè nel pieno della propria attività.. Continua a leggere su Edilportale.com

16/10/2018 - È in corso anche in Regione Campania l’iter approvativo di un disegno di legge per la tutela dei compensi professionali. In Consiglio regionale sono stati presentati ben cinque testi, poi riuniti in un testo unificato, pronto per l’esame.   Il disegno di legge mira a tutelare le prestazioni professionali rese sulla base di istanze presentate alla pubblica amministrazione per conto dei privati cittadini o delle imprese. Sono escluse, almeno per il momento, le prestazioni rese alle Pubbliche Amministrazioni (incluse invece nelle norme di Basilicata e Lazio).   La finalità è quella di tutelare il lavoro svolto dai professionisti contestualmente all’attenuazione dell’evasione fiscale.   Il testo prevede che la presentazione dell’istanza autorizzativa o di istanza ad intervento prevista dalle norme e dai regolamenti regionali, provinciali e comunali sia corredata, oltre che da tutti gli elaborati previsti.. Continua a leggere su Edilportale.com

16/10/2018 – Il Ministero per l’Istruzione, l’Università e la ricerca (Miur) ha inviato delle linee guida ai Comuni beneficiari di 1,058 miliardi per la messa in sicurezza antisismica delle scuole. Il testo dà agli Enti indicazioni operative sulle modalità di esecuzione dei lavori e le liquidazioni degli interventi sulla base degli stati di avanzamento.   Antisismica nelle scuole, le linee guida del Miur Dopo la ripartizione dei fondi, con le linee guida il Miur fornisce una serie di spiegazioni aggiuntive. Nel caso di interventi di adeguamento o miglioramento sismico,  per ottenere il pagamento del finanziamento è necessaria la certificazione a firma del RUP, del progettista e del direttore dei lavori nella quale si dichiari il raggiunto adeguamento sismico dell’immobile o il livello di miglioramento sismico ottenuto rispetto agli indici ante operam. Le modifiche consentite ai progetti.. Continua a leggere su Edilportale.com

Secondo la normativa in vigore e le linee guida dell’ANAC, l’impiego del BIM (Building Information Modeling) per la progettazione delle infrastrutture è ormai una realtà consolidata; si tratta però di una metodologia ancora poco diffusa tra i progettisti, nonostante le normative più recenti ne abbiano previsto una obbligatorietà progressiva negli appalti pubblici. L’obbligo per le stazioni appaltanti scatterà nel 2019 per i lavori di importo superiore a 100 milioni di euro e verrà progressivamente esteso agli appalti di importo inferiore fino a introdurlo in tutto il sistema dei lavori pubblici nel 2025. Inoltre, la normativa disciplina anche gli adempimenti preliminari delle stazioni appaltanti, che dovranno adottare un piano di formazione del proprio personale. In questo contesto, proprio dall'esigenza di rispondere alla crescente domanda di figure professionali esperte sia di processo edilizio che di modellazione.. Continua a leggere su Edilportale.com